WWDC 2013, Apple comunica le date ufficiali


Apple ha finalmente annunciato le date della Worldwide Developers Conference 2013. Si terrà nella consueta cornice di San Francisco il 10 giugno.

È ufficiale. L’atteso WWDC 2013 si consumerà dal 10 al 14 giugno di quest’anno al Moscone West di San Francisco anche se, contrariamente al solito, i biglietti non sono stati messi in vendita contemporaneamente all’annuncio. Una decisione che dipende sicuramente dallo scontento creato l’anno scorso; in quell’occasione andarono tutti esauriti nel giro di due ore, e molti appassionati, giornalisti e sviluppatori rimasero tagliati fuori per via del fuso orario: da loro, non era ancora mattina. Al tempo Apple mise una pezza individuando gli abusi (rivendite non autorizzate su eBay e Craiglist con prezzi raddoppiati) eannullando parecchi acquisti; stavolta invece pare proprio che a Cupertino vogliano fare le cose per bene e, soprattutto, per tempo.

wwdc2013_large_verge_medium_landscape

I margini di manovra non sono larghissimi. Limite di un biglietto a persona, e massimo cinque per la medesima organizzazione o società; gli sviluppatori di età compresa tra i 13 e i 17 anni debbono necessariamente far sì che il loro acquisto sia effettuato da un adulto già iscritto. Infine -ma questa è la più ovvia- occorre che la propria iscrizione risalga almeno a ieri.

La prevendita partirà il prossimo 25 aprile alle 10 del mattino PDT e durerà fino a esaurimento dei posti a disposizione. Il consueto comunicato, giunto da poco in redazione, recita festante:

Nel corso della conferenza di cinque giorni, gli sviluppatori di tutto il mondo potranno conoscere il futuro di iOS e OS X, consentendo loro di creare nuove ed incredibili app con funzioni innovative. La WWDC includerà inoltre più di 100 sessioni tecniche presentate da oltre 1000 ingegneri Apple, laboratori pratici per aiutare gli sviluppatori ad integrare nuove tecnologie, così come i famosi Apple Design Awards, una vetrina delle applicazioni più rilevanti disponibili attraverso l’App Store e il Mac App Store.

A quanti non potranno -o non riusciranno a- mettere le mani su un biglietto, Apple suggerisce di avvalersi dei video delle varie sessioni della conferenza che verranno pubblicati con cadenza regolare. Una volta questo servizio costava centinaia di dollari, ma da diversi anni è gratuito per tutti gli iscritti; tra l’altro, è stato anche ridotto parecchio lo scarto tra gli eventi e la loro pubblicazione, contribuendo così a rendere meno importante la presenza fisica sul posto.

Per maggiori informazioni, per acquistare i biglietti e ricevere aggiornamenti, è possibile consultare il sito web della WWDC alla pagina developer.apple.com/wwdc.

About these ads