Amazon sempre più androide: dopo il tablet in arrivo uno smartphone?


A.GRADULONE

Il Kindle Fire, la tavoletta multimediale da 8,9 pollici in vendita negli Stati Uniti (sottocosto) a soli 199 dollari e che molti accreditano del ruolo di vero rivale dell’iPad di Apple nell’ormai imminente stagione degli acquisiti potrebbe essere solo il primo passo. Amazon, questa l’indiscrezione riportata dal sito hi-tech Alla Things Digital citando un analista di Citigroup di stanza a Taipei, sarebbe intenzionata a lanciare sul mercato uno smartphone a marchio proprio nell’ultimo trimestre del 2012.

Tutto deriverebbe da quanto l’analista in questione avrebbe carpito ai produttori taiwanesi. E cioè il fatto che il colosso dell’e-commerce americano avrebbe affidato a Foxconn lo sviluppo del terminale e trovato in Tms, una sussidiaria della stessa Foxconn (la stessa cui Amazon commissiona gli ordini per i suoi e-reader e il tablet), la produzione di molti dei componenti e l’assemblaggio finale.

Da Citigroup è sortita anche una fotografia abbastanza definita delle caratteristiche dello smartphone e in particolare spiccano la presenza di una versione personalizzata del sistema operativo Android, di un chip Texas Instrument Omap 4 (lo stesso del tablet Kindle Fire) e un chipset Qualcomm per la connessione alle reti Cdma/Hspa+.
Il dispositivo dovrebbe avere costi di produzione nell’ordine dei 150 e 170 dollari e sulla base di questa indicazione nascono i primi interrogativi. Amazon, sempre che questo smartphone sia effettivamente in rampa di lancio, lo immetterà sul mercato replicando la strategia adottata per il tablet, introdotto a listino con una perdita di 50 dollari a pezzo? Se così fosse potremmo aspettarci un telefonino androide nell’ordine dei 120-150 dollari, che andrebbe inevitabilmente a rompere parte degli equilibri del segmento dei telefonini intelligenti.

Al di là di quello che sarà il prezzo di vendita, Amazon sembra in effetti intenzionata ad ampliare la propria offerta di terminali multimediali – un tablet con schermo da 10,1 pollici dovrebbe essere lanciato a breve – legati ai propri servizi e contenuti, che sono la vera fonte di guadagno per la compagnia di Seattle. Se dovesse arrivare fra un anno anche lo smartphone, la sfida con Apple in chiave mobile (terminali, applicazioni, contenuti) sarebbe a quel punto totale. E il Natale 2012 vedrebbe il seguente big match: iPhone e iPad da una parte e Kindle Fire e Kindle smartphone dall’altra.