YouTube, dopo i concerti in diretta anche i film. La prima del nuovo cortometraggio di Ron Howard


Parlare di Napster oggi significa fare un salto a ritroso nel tempo di oltre un decennio. Il servizio di file sharing ha cambiato le sorti della distribuzione musicale in poco più di due anni ed è stato antesignano di una nuova forma mentis che si è diramata a macchia d’olio fino ai giorni nostri, con conseguenze inimmaginabili fino a pochi anni fa.

Sono sempre di più gli artisti che puntano sulla diffusione in tempo reale di contenuti video o, più in generale, che scelgono lo streaming come una “Cape Canaveral” virtuale che diventa un trampolino di lancio reale. Una sorta di sala cinematografica su scala mondiale attraverso la quale mandare in onda anticipazioni, prime visioni o contenuti speciali.
Gli U2, il 25 ottobre del 2009, hanno trasmesso su YouTube in diretta da Pasadena, la tappa californiana del tour “Breath”. Impresa emulata da Alicia Keys, regina del “neo soul”, poco più di un mese dopo. Impronta seguita nel tempo da diversi artisti e band: nelle ultime settimane hanno cavalcato il live-streaming anche i Coldplay, i Radiohead e, per citare artisti italiani, Francesco De Gregori e Anonimo Italiano che, durante la presentazione del proprio libro “Siamo tutti gatti”, ha anche improvvisato un piccolo concerto in diretta da un noto ristorante del Lazio.

Non si è fatta influenzare solo la musica, YouTube è stato scelto anche dal cinema e dal mondo dello spettacolo. La cerimonia d’apertura, così come quella di chiusura, del Festival Internazionale del Film di Dubai sono state trasmesse in tempo reale su YouTube. La prima del cortometraggio “When you find me” di Ron Howard e sua figlia Bryce Dallas verrà trasmessa oggi in “tube-diretta”.

Che BigG punti su YouTube non è una novità, lo dimostra anche la recente acquisizione di WideVine, azienda leader nell’ottimizzazione dei video a cui hanno fatto riscorso anche AT&T, Blockbuster e Best Buy. Alcuni rumors, peraltro sempre più insistenti, indicano che il team di YouTube punti alla diffusione live dei prossimi Campionati europei di calcio, così come è stato per la Coppa America della passata estate. Se è vero che YouTube ha conquistato il calcio, è anche vero che il calcio ha conquistato YouTube, in un rapporto simbiotico destinato a crescere in modo anche smaliziato; considerando che così facendo il tema dei diritti d’autore assume altri risvolti, togliendo il Tubo da una posizione scomoda.
Il live-streaming assume il ruolo di nuova frontiera della diffusione con il merito di riuscire ad annichilire tempi e distanze. É sempre “prime-time”.