PlayStation Vita: ossigeno per Sony?


Il lancio negli Stati Uniti e in Europa della nuova console di gioco portatile PlayStation Vita è fissato per il 22 febbraio e coincide con un momento davvero difficile per Sony. Dopo che i dati più pessimistici avevano previsto 90 miliardi di Yen di perdite per l’esercizio 2011-2012, la realtà annunciata oggi è ancora più dura: si parla adesso di 220 miliardi di Yen, a causa delle scarse vendite nel periodo natalizio. Rimettere in sesto il bilancio Sony sarà un compito durissimo per il neo presidente Kazuo Hirai, in carica dal prossimo 1° aprile.

English: Representative CEO and EDP of Sony Co...

Image via Wikipedia

Difficile che la nuova Ps Vita possa dare un contributo sostanziale, seppure in Giappone il lancio della nuova console, avvenuto alla fine del 2011, abbia avuto un impatto iniziale molto positivo. L’attuale Psp è stata per anni un cavallo di battaglia per Sony ma la concorrenza degli smartphone si è fatta sempre più forte e la comodità di avere un solo dispositivo per lavoro e divertimento ha avuto la meglio, rispetto al dispositivo dedicato ai soli videogiochi.

PS Vita, non solo videogiochi
Scorrendo le caratteristiche della nuova PlayStation Vita si possono notare i molti passi in avanti rispetto alla Psp: schermo Oled touch da 5 pollici, processore Arm quad-core, scheda grafica per la realtà aumentata, sensore di movimento tridimensionale, connettività wi-fi e 3G (a seconda delle versioni) per la funzione multiplayer, doppia fotocamera anteriore e posteriore, nuovo pad posteriore, connessione diretta ai social network, riproduzione multimediale, gps integrato, Bluetooth e web browser. La nuova consolle riprende la linea del vecchio modello, rimane molto ergonomica e abbastanza leggera, la qualità dello schermo è ottima e la risposta al tocco praticamente immediata. Discutibile invece l’aver creato l’ennesimo nuovo formato proprietario per le schedine di memoria con i giochi, il caricamento comunque può avvenire anche online. Con la funzione CrossPlay si potrà giocare e sfidarsi in contemporanea anche sulla Ps3 mentre il microfono aggiunge ulteriori funzionalità di dialogo tra gli sfidanti, previste in alcuni giochi.

Il prezzo di vendita della Ps Vita è fissato a 250 euro per la versione wi-fi, mentre per la versione che aggiunge il 3G ci sarà una interessante proposta commerciale di Vodafone. Si potrà acquistare sottoforma di abbonamento da 19 euro al mese, (senza anticipo fino al 31 marzo 2012, poi serviranno 49 euro iniziali) proprio come già accade per gli smartphone; il piano tariffario prevede un 1 GB di traffico al mese con velocità di 1,8 Mbit/s, oltre questa soglia la velocità scenderà a 64 Kbp/s, è previsto un vincolo di 24 mesi. La formula prepagato invece si baserà su una sim Vodafone inclusa con la console e con 5 euro di traffico precaricato, qui i costi sono di 1 euro al giorno che verranno scalati solo in caso di effettivo utilizzo; effettuando una ricarica di 15 euro si otterrà anche un gioco per la console. E’ previsto un canone mensile di 5 euro per 300 Mbit/s giornalieri con velocità fino a 7,2 Mbit/s, superata questa soglia la velocità scende a 64 Kbit/s.