AAA cercasi 1000 cervelli per accelerare lo sviluppo in Cina. Offresi vitto, alloggio e agevolazioni fiscali


A.Gradulone

AAA cercasi 1000 professionisti per accellerare lo sviluppo in Cina (Corbis)

Basteranno mille cervelli per far crescere, ulteriormente, la Cina? Secondo il programma lanciato lo scorso novembre dal governo cinese pare di sì. Il pacchetto One Thousand Foreign Experts Project prevede di introdurre da 500 a 1000 professionisti stranieri, nei prosssimi dieci anni, da inserire nelle società, nelle istituzioni e nelle università del Paese. Fino ad ora hanno aderito al progetto 214 esperti provenienti da Stati Uniti,Giappone e Germania che verranno reclutati per stimolare l’innovazione e promuovere la ricerca scientifica.

Ad ogni Laowai (straniero) viene assegnato un budget di 1 milione di yuan (159.000 dollari) dal governo centrale ma la ricerca può essere anche sovvenzionata da finanziamenti locali fino a 5 milioni di yuan. Ai professionisti viene inoltre offerto un visto speciale, anche per la famiglia, agevolazioni sia fiscali, sia per l’alloggio e un’assicurazione che prevede la copertura totale per le spese mediche.

I candidati ideale sono professori universitari, o di istituzioni scientifiche, ingegneri e manager (senior) di imprese o istituzioni finanziarie che abbiamo un ottimo curriculum maturato in aziende ad alto livello di innovazione o che possiedano brevetti, disposti a vivere almeno per nove mesi all’anno in Cina per un minimo di tre anni. Per incentivare la migrazione di talenti nel nuovo modulo di iscrizione, disponibile da venerdì scorso e valido fino alla fine di marzo, l’età minima è stata innalzata a 65 anni dai 50 previsti nella prima tranche.