Android e Linux: pace fatta! Con Linux 3.4 di nuovo insieme


Tux, the Linux penguin

Tux, the Linux penguin (Photo credit: Wikipedia)

La release del nuova edizione del sistema operativo Linux 3.3 è stata accompagnata dall’annuncio di reunion con Android. Dal 2009 infatti i due progetti stavano viaggiando su binari differenti, mentre da ora potranno tornare insieme


La nuova versione di Linux, Linux 3.3, non rappresenta solo l’evoluzione del kernel, ma anche la riappacificazione con Android.
Con il release del nuovo kernel di Linux arrivando dunque interessanti novità, primo fra tutte il ritrovato rapporto con Android.

Dal 2009 infatti il codice utilizzato da Android (basato per l’appunto su Linux) fu rimosso dalla linea di sviluppo principale del kernel.
Proprio Linus Torvalds ha dato la notizia dell’avvenuta riunione tra i due progetti separatisi prematuramente.
La riunificazione vera e propria tra Linux e Android partità dalla versione di Linux 3.4.

A livello tecnico Linux 3.3 presenta importanti novità nella gestione del file system BTRFS e un sistema di Integrity Check. Mentre la gestione è stato reso  piùefficiente, con l’Integrity Check, Linux 3.3  si dota di un toool che aiuta gli sviluppatori semplificando le operazioni di compilazione.
Inoltre è stata inserita la funzione Network Priority Control che permette al  gestore di sistema di smistare il traffico di rete tra i vari processi.

Quanto alla riunione con Android, già anticipata a partire dalla versione 3.4, gli amanti del modding, saranno ben contenti di sapere che avranno la possibilità  di realizzare ROM custom direttamente sul kernel di Linux.
Le soprese non mancano mai nel sistema operativo di Linux che, ritrovato il feeling con Android, avrà la capacità di andare avanti per moto tempo ancora.