Sicurezza informatica: pochi anni all’armageddon.


 

Sicurezza informatica: pochi anni all'armageddonMercoledì 21.03.2012

Sicurezza informatica: pochi anni all’armageddo

Introduzione

Playstation Network messo KO per un mese. Intrusioni non autorizzate nei sistemi FBI. Sottrazione di dati personali dei clienti dagli archivi Citigroup. Sono solo alcuni dei moltissimi incidenti di sicurezzainformatica che hanno costellato il 2011. Lo scorso anno, improvvisamente, la tecnologia è divenuta un “colabrodo” agli occhi dell’opinione pubblica, anche per via della velocità con cui si sono susseguiti episodi di questo tipo. Che cosa sta accadendo, nel mondo e in Italia, sul fronte della sicurezza ICT?

Il Clusit, Associazione Italiana per la Sicurezza Informatica, prova a dare una risposta con la presentazione del Rapporto Clusit 201: si tratta della prima edizione di un rapporto sullo stato della sicurezza ICT in Italia che il Clusit vuole riproporre con cadenza annuale e con piccoli aggiornamenti trimestrali per una rapida analisi degli eventi di maggior rilievo.

Nella prima parte del rapporto si incontra una panoramica degli eventi più significativi accaduti nel corso del 2011, in Italia e nel mondo, che vengono utilizzati come punto di partenza per cercare di capire quali siano le tendenze per il prossimo futuro e quali siano i fenomeni emergenti che hanno caratterizzato lo scorso anno e che andranno a delineare gli episodi di cybersecurity dei prossimi anni. La seconda parte del rapporto si concentrerà invece sulla situazione del mercato italiano collegato alla sicurezza informatica, per comprendere quali siano gli atteggiamenti delle aziende ed i loro investimenti, nonché un’analisi delle prospettive del mercato del lavoro per questo settore. Infine nell’ultima sezone del rapporto vi sarà un particolare appprofondimento su una serie di temi di particolare rilevanza per la sicurezza ICT in ITalia, la Mobile Security, la Social Media Security, la Cloud Security e via discorrendo.

Nell’articolo odierno, prendendo a riferimento la prima sezione del Rapporto Clusit 2012 andremo a proporre quelle informazioni che servono a contestualizzare il problema, fornendone una dimensione e osservando quali siano le tendenze che sono emerse durante lo scorso anno e che si verificheranno con portata sempre maggiore nei mesi a venire. Nelle prossime settimane ci soffermeremo invece più da vicino sui temi della sicurezza legata al mondo mobile e sulla sicurezza nell’ambito dei social network.