Apple progetta un’applicazione e un dispositivo per immagini tridimensionali


Avatar 3D (Olycom)Avatar 3D (Olycom)

Un laboratorio per il fotomontaggio tridimensionale: Apple ha presentato due brevetti per “sistemi”, “metodi” e “media” informatici in grado di ricostruire modelli in 3D. Un disegno all’interno del documento evidenzia alcuni passaggi della procedura: consente di raffigurare avatar somiglianti a una persona, attraverso una sua immagine reale. È un punto di partenza. In seguito possono essere aggiunti, ad esempio, occhiali e caratteristiche somatiche del volto che risultano adattate all’avatar da qualsiasi angolazione, in modo naturale. Inoltre, secondo il testo, è in grado di riconoscere il significato di espressioni facciali e di gesti corporei. Ha un’ampia gamma di applicazioni, a partire dai videogame e dal commercio elettronico. Può essere integrata con iPad, iPhone, Mac. La cornice operativa ricorda Photo Boot, il software di Apple per scattare foto.

Anche le fotocamere sono un territorio di innovazione. L’azienda di Cupertino ha ottenuto l’approvazione da parte dell’Ufficio brevetti e marchi degli Stati Uniti (Uspto) di un “sistema”, come riporta il testo del documento, per simulare la tridimensionalità attraverso una rilevazione più accurata della profondità della scena e della forma degli oggetti. Gli autori dell’invenzione prevedono di utilizzare tre sensori per immagini polarizzate e non polarizzate: sarà poi l’elaborazione dei dati a definire in modo realistico le dimensioni dell’ambiente nella fase di post-processing, attraverso un’ampia gamma di algoritmi. Potrebbe adoperare anche laser, radar e sensori Lidar per l’analisi delle informazioni spaziali.