Facebook si affida a Apple per velocizzare l’app su iPhone e iPad


Sugli schermi di iPhone e di iPad sarà più veloce l’applicazione di

Image representing Facebook as depicted in Cru...

Image via CrunchBase


Facebook: la quinta versione appena varata punta ad aumentare la rapidità degli aggiornamenti sul news feed e del caricamento di fotografie. Amplia il perimetro della chat che può contare anche su un protocollo di comunicazione open source progettato, in origine, da un’azienda friulana.

Da tempo gli iscritti del social network lamentavano la lentezza durante l’utilizzo dell’applicazione sul sistema operativo di Apple. La risposta è arrivata. Uno sviluppatore software di Facebook, Jonathan Dann, spiega sul blog degli ingegneri della rete sociale online che l’idea è stata di ricostruirla da principio per iOs: racconta di aver aperto una cartella “nuovi progetti” per ripartire da zero.

A cambiare è la velocità dell’accesso: l’elenco degli ultimi aggiornamenti e la visualizzazione delle fotografie sono costruiti per essere più rapidi. Vengono di fatto incorporate le tecnologie dell’app Messenger, adoperate nei messaggi delle chat. Includono un protocollo, Mqtt (Mq telemetry transport), elaborato alla fine degli anni Novanta da una società friulana, Eurotech, in collaborazione con Ibm: era costruito per gestire lo scambio di informazioni tra dispositivi nell’universo dell’internet degli oggetti. Poi, fu donato alla Eclipse Foundation ed è diventato open source.

Gli iscritti di Facebook che utilizzano un dispositivo mobile per vedere le pagine del social network sono 543 milioni: nel post, Jonathan Dann spiega che html5 era stato scelto per ampliare in breve tempo la capacità di accesso anche da web. Ma con iPhone e iPad hanno puntato su un linguaggio di programmazione, Objective-C, in grado accelerare la velocità con un’applicazione nativa per iOs.