Samsung-Apple,”L’iPhone 5 viola i brevetti coreani”


L’azienda asiatica prevede di lanciare una causa per violazione di proprietà intellettuale perché l’ultimo smartphone della Mela incorrerebbe nelle stesse infrazioni dei modelli precedenti


NON C’E’ PACE tra Cupertino e Seul. Samsung intende aggiungere il nuovo iPhone 5 alla lista dei dispositivi Apple che violerebbero i suoi brevetti. La compagnia sudcoreana presenterà la richiesta al tribunale di San Jose, in California, lo stesso che un mese fa ha stabilito che le rivendicazioni di Samsung sui vecchi modelli di iPhone erano inconsistenti. Il nuovo modello dello smartphone di Cupertino inizierà ad essere distribuito dal 21 settembre.

La giuria in quell’occasione aveva invece concluso che sono i cellulari e i tablet di Samsung a violare i brevetti Apple e che i coreani avrebbero pagato alla compagnia di Cupertino 1,05 miliardi di dollari. Samsung ha già deciso di fare ricorso in appello con l’obiettivo di ottenere delle royalties dalle vendite degli iPhone.

Il comunicato di Samsung. Scrive l’azienda Sudcoreana: “Samsung prevede di lanciare a breve una causa per aggiungere l’iPhone 5 ai dispositivi accusati di aver violato i brevetti”, sottolineando che “in base alle informazioni raccolte, Samsung prevede che anche l’ultimo smartphone di Apple violerà i brevetti come i modelli precedenti”.

Le due aziende sono impegnate in uno scontro multinazionale, per un totale di dieci paesi. Entrambe stanno aumentando le spese di marketing per promuovere gli ultimi prodotti. Per ora le prevendite di iPhone 5 sono state fulminanti, oltre due milioni di pezzi in 24 ore, mentre Samsung porta la bandiera dei 20 milioni di Galaxy S III venduti negli ultimi cento giorni. C’è poi il fronte dei tablet, meno agguerrito perché appena lambito dal pronunciamento della Corte di San Jose, ma destinato a scaldarsi con la prossima introduzione di nuovi modelli sia di Apple che di Samsung.