Apple aumenta i prezzi sull’App Store italiano


Brutte notizie per alcune localizzazioni europee dell’App Store tra cui, immancabilmente, ricade anche il nostro paese. Apple avrebbe alzato il prezzo minimo delle applicazionidai precedenti 0,79€ agli attuali 0,89€. E di conseguenza, sono slittati in avanti anche tutti gli altri scaglioni.

In generale, nelle scorse ore iTunes Connect risultava inaccessibile a causa di alcune routine di manutenzione; e con l’occasione sono state riviste e corrette parecchie cosette. Per esempio, racconta SaudiMac, in Arabia Saudita e negli Emirati Arabi Uniti gli acquisti vengono finalmente conclusi con la moneta locale invece che in dollari statunitensi. E il medesimo fenomeno è accaduto anche per la Russia, la Turchia, l’India, l’Indonesia, Israele e il Sudafrica.

La brutta notizia, tuttavia, è che si è registrato un generale aumento dei prezzi sull’App Store . Quel che prima costava 0,79€ ora viene 0,89€; quel che costava 1,59 ora costa 1,79€, e così via in un indomabile crescendo:

0,79€ -> 0,89€
1,59€ -> 1,79€
2,39€ -> 2,69€
2,99€ -> 3,59€
3,99€ -> 4,49€
4,99€ -> 5,49€
5,49€ -> 5,99€
5,99€ -> 6,99€
6,99€ -> 7,99€
7,99€ -> 8,99€

È accaduto in Italia, Spagna, Olanda, Portogallo, Grecia, Polonia, Germania, Francia, Belgio, Austria, Repubblica Ceca, Danimarca, Lussemburgo, Ungheria e infine in Russia. Il guadagno in più, ovviamente, viene ripartito tra sviluppatori ed Apple con le proporzioni già note, ovvero rispettivamente il 70% e il 30%.