Hackulous chiude, addio alle app pirata di Installous


Nelle scorse ore, il team di Hackulous ha annunciato la chiusura di ogni attività, e quindi anche di Installous, la popolare -e controversa- applicazione non ufficiale che consentiva di installare gratuitamente e facilmente le app commerciali di App StoreApple 1, pirateria 0.

new-icone-installous-112

Sono probabilmente finiti i tempi del jailbreak facile ed elegante, quelli in cui bastava visitare un sito Web, effettuare un paio di tap e trovarsi installato Cydia. Il “gioco del gatto e del topo” è andato avanti per molti anni, e a ogni ripresa entrambe le parti affinavano sempre più armi e tecnologia. Poi le cose hanno cominciato a diventare sempre più complesse, e oramai coi nuovi dispositivi e OS, siamo probabilmente al punto di non ritorno.

E in effetti, cinguetta l’esperto di sicurezza Stefan Esser noto come i0n1c, già è tanto se il Dev Team riuscirà a combinare qualcosa con iOS 6; perché con la versione 6.1, le speranze di un tool di jailbreak sono praticamente ridotte al minimo storico. E mentre su Facebook gli smanettoni sono praticamente in lutto, sul sito di Hackulous si legge:

“Ci spiace molto di dover annunciare che Hackulous sta chiudendo. Dopo molti anni, la nostra comunità è diventata stagnante, e i nostri forum sembrano una città fantasma. È diventato difficile mantenerli online e ben moderati, nonostante la devozione del nostro staff. Siamo incredibilmente grati a tutti per il supporto ricevuto e speriamo che una nuova comunità, ancora più grandiosa, possa rinascere dalla nostra assenza.”

Ora, fermo restando che il jailbreak è una cosa e la pirateria un’altra (anzi, non è neppure l’unico modo di installare app piratate), il nuovo trend è oramai evidente. Apple è in netto vantaggio nella guerra contro gli hacker, e la pirateria da oggi diventa un po’ più complicata da perseguire. Poi, per carità, con tanto tempo a disposizione e le giuste conoscenze informatiche, si fa tutto; ma è proprio questo lo scopo di Apple. Rendere la pratica sufficientemente scomoda da rendere ragionevolmente conveniente l’acquisto dell’app. Che poi, diteci voi quando mai è stato poco conveniente.